Paris Fashion Week 2013: austerità cromatica per Lanvin, Nina Ricci e Barbara Bui

Paris Fashion Week 2013: austerità cromatica per Lanvin, Nina Ricci e Barbara Bui

Anni ’30.

Marlene Dietrich e Greta Garbo giocano con l’abbigliamento maschile.

Poi arriva Yves Saint Laurent che, negli anni ’60, rende di moda la mascolinità dello smoking.

Da qui, Parigi non si è più fermata ed ha sempre più incastonato il menswear nelle collezioni femminili, sicura di rompere dei tabù.

Eppure, ieri non è stato un giovedì normale alla Paris Fashion Week 2013.

Cosa voglio dire?

Che alcune collezioni erano diverse da ciò che ho detto sopra.

Tanto diverse da esaltare la femminilità innata in ogni donna.

Che potrebbe essere questo l’inizio di una rimonta della “signora” che è in noi??
LANVIN

Il designer Alber Elbaz ha portato gli ospiti della sfilata direttamente in un viaggio nel tempo.

52 look diversi.

Le pellicce degli anni ’30, i rasi degli anni ’40, le gonne ampie degli anni ’50 – fino alle maniche gonfiate.

Flora e fauna fusi in unico mood: satinato.

Con questa miriade di riferimenti, non c’è da meravigliarsi delle collane d’oro con con la scritta “aiuto”.

Tanta femminilità per contenere una collezione davvero variopinta.

paris fashion week lanvin

 

NINA RICCI

Uno spettacolo unico la sfilata di Nina Ricci.

Una performance dal vivo al pianoforte a coda dalle sorelle Katia e Marielle Labèque, che hanno interpretato “Due movimenti per due pianoforti” di Philip Glass.

La danza è stata l’ispirazione di tutto, visti i capelli tirati indietro con una fascia nera e le Mary Jane con tacco medio, tipiche delle sale da ballo.

Labbra rosse, romantici outfit per un ritorno alla femminilità più pura.

Toni neutri, anche per il make up (tranne le labbra) perchè una signora non ha bisogno di tanti fronzoli.

paris fashion week 2013 nina ricci

 

BARBARA BUI

“A volte semplice, a volte potente, ma sempre equilibrato”, ha detto Barbara Bui della sua collezione autunno-inverno 2013-14.
Con questo mantra, la designer franco-vietnamita ha consegnato una sfilata pulita che gioca su texture e trasparenze in bianco e nero – e un pizzico di stile londinese.

Equilibrata eleganza femminile – è proprio il caso di dire.

barbara bui fw 13

Banner standard Genrico 728 x 90
Image Banner 300 x 85