Seduzione.

Un solo termine.

Una sola parola piena, però, di significati.

Di personalità forti.

Di gesti appena accennati.

Di sguardi che non scorderai mai.

Ci sono persone, come l’attrice Tilda Swinton, che fanno della propria aria intellettuale uno strumento di seduzione.

E direttori creativi, come Bruno Frisoni, che si lasciano ispirare proprio da lei per reinterpretare grandi classici nella nuova collezione Autunno Inverno 2013-14 di Roger Vivier.

Collezione influenzata anche dall’artista tedesco Joseph Beuys ed al suo feltro leggendario che qui viene rivisitato, nella versione del tessuto di lana, ed associato ad una pelle con effetto a specchio, estremamente contemporanea.

Tutto ciò, miscelato alla seduzione dell’eleganza della donna parigina, crea la magia di questa collezione.

Tre silhouette importanti  infiammano la stagione ruotando tutte attorno al tacco, da sempre, e oggi più che mai, arma di seduzione: il tacco Virgule, creato da Monsieur Roger Vivier nel 1965, é il tacco emblematico e simbolico della collezione  Sexy Cult,  e accompagna le silhouette dei modelli Pyramide e Privilège.

Visto per la prima volta nella collezione Rendez-Vous Edizione Limitata Autunno-Inverno 2013/2014, Bruno Frisoni lo rende ancora più magico, proponendolo in materiali e colori innovativi, su una décolleté in due altezze, 7 e 10 cm.

A completare l’outfit della seduzione è la linea Prismick, nata con le versioni a tracolla e shopping, che prosegue le sue trasformazioni.

La borsa della stagione, Prismick Specchio, subisce una metamorfosi, ispirandosi dell’artista tedesco Joseph Beuys e al suo feltro leggendario, curvilineo e intrigante, che viene abbinato alla pelle con effetto specchio, recuperata dagli archivi di Monsieur Roger Vivier.

Da questa armonia, Bruno Frisoni, a cavallo tra le due culture, firma un’eleganza estremamente contemporanea.

Morbide, con due scomparti e una tasca dalla zip centrale, le borse Prismick Specchio si portano sotto il braccio, in totale naturalezza.

(Per tutte le tendenze autunno-inverno 2013-14, clicca  qui)

Google+ Comments

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare l'articolo anche qui, gli articoli precedenti qui.

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata